Parte una nuova iniziativa dedicata alle categorie del Minirugby e Under 14 dei Club della Franchigia Romagna Rugby: una competizione a distanza, che di settimana in settimana metterà a confronto le squadre partecipanti attraverso una serie di sfide in cui i ragazzi e le ragazze dovranno cimentarsi in maniera individuale, anche da casa. L’idea è quella di coinvolgere i ragazzi in una serie di prove divertenti e inclusive, un modo per arricchire la proposta sportiva che caratterizza questo difficile periodo, ma anche per tornare, seppur in modo alternativo, al confronto e alla competizione sportiva tra i Club.

Ogni settimana verrà assegnata una prova (esercizi di abilità motoria, percorsi a ostacoli, sfide a tempo) che ciascuno potrà svolgere ovunque, a casa, in giardino, al parco, e perfezionarla al campo insieme ai propri allenatori. L’insieme delle performance individuali concorrerà a determinare il punteggio settimanale della squadra, calcolato sulla base di parametri oggettivi di valutazione di volta in volta indicati e facendo la media dei punteggi singoli.

Competizione Under 6-8

LE TIGRI / IMOLA RUGBY – QUERCE RUGBY
I MINI CAVALIERI / RAVENNA RUGBY
I LEONCINI / FAENZA RUGBY
I DRAGHI VOLANTI / FORLIMPOPOLI RUGBY
LUCY MOUSE/ MISANO RUGBY
I TORI / RUGBY CLUB SAN MARINO
I CINGHIALOTTI / LUGO RUGBY 15
I PIRATINI / RIMINI RUGBY

Sfida n. 1:

“Le Olimpiadi degli animali”: andare e tornare da un punto all’altro (distanza tra due cinesini di 5 metri) con il pallone, muovendosi come fanno gli animali. In ogni tratto di andata/ritorno una andatura diversa: strisciando, saltando a piedi pari, correndo velocemente, camminando/correndo all’indietro, avanzando in quadrupedia, saltando come una rana, per un totale di 3 giri.

Cronometrare il tempo totale che impiega la squadra a completare i 3 giri

Guarda il video

Sfida n. 2:

Ogni bambino è all’interno di un cerchio, disposto a circa un metro di distanza l’uno dall’altro. Al via dell’allenatore i bambini in linea dovranno passare il pallone al compagno NON SALTANDO NESSUNO e più velocemente possibile, l’ultimo della linea dovrà correre con il pallone a 2 mani e nel minor tempo possibile andare al primo cerchio della linea; nel frattempo gli altri bambini dovranno scalare di un cerchio per fare spazio all’ultimo che ora sarà diventato il primo della linea. Se il pallone cade per terra solo il bambino che doveva ricevere il pallone può uscire dal proprio cerchio per recuperare la palla e una volta rientrato nel SUO cerchio passare il pallone al giocatore successivo. Tutti devono toccare il pallone, nel caso il pallone salti un bambino, il pallone dovrà ritornare indietro nelle mani di chi è stato saltato. Il gioco finisce quando il primo della linea è ritornato al proprio posto di partenza.  Cronometrare il Tempo Totale nel quale la Squadra completa il gioco.

Guarda il video

Sfida n. 3

La squadra si divide in 2 gruppi: un gruppo andrà a disporsi lungo i lati del “Canale” e i bambini di questo gruppo dovranno distanziarsi tra loro almeno di un metro e avranno ciascuno un pallone. Al via dell’Allenatore i bambini con il pallone facendolo rotolare a terra (LANCIO BOWLING, A RASOTERRA) dovranno cercare di colpire l’altro gruppo che, in fila e uno per volta, dovrà percorrere il Canale correndo più velocemente possibile, schiavando e non facendosi prendere dai palloni rotolanti.
Tempo a disposizione 2 minuti per ogni gruppo dopodichè invertire i ruoli (chi lanciava i palloni va a correre lungo il canale e viceversa). In 2 minuti quanti bersagli in movimento vengono colpiti?

Guarda il video

Sfida n. 4

“Il campo fiorito”: correre velocemente e attraversare il “campo fiorito” senza toccare gli ostacoli collocati all’interno. Saltarli o schivarli e, una volta arrivati in fondo all’area, festeggiare con una meta. Ripetere il percorso 5 volte.

Guarda il video

Sfida n. 5 (proposta da: Forlimpopoli Rugby)

“Il cameriere formica”: Con il pallone in equilibrio sul palmo di una mano, andare da un conetto all’altro con diverse andature.
1° giro: camminare (al ritorno cambiare la mano che regge il pallone)
2° giro: correre (andata e ritorno con la stessa mano)
3° giro: passo formica (camminare con un piede avanti all’altro, facendo toccare tallone e punta). A metà tratto cambiare la mano

Guarda il video

Sfida n. 6 (proposta da: Lugo Rugby 15)

“L’Orso Giocoliere”: fare uno slalom tra i conetti in posizione di quadrupedia (con le ginocchia alzate da terra); all’andata spingendo il pallone in avanti con la testa, al ritorno spingendolo con una mano

Guarda il video

Sfida n. 7 (proposta da: Misano Rugby)

“Il piccolo zoo”: Andare a raccogliere i 4 palloni/oggetti posti alla fine del percorso e ritornare al punto di partenza ogni volta con un’andatura animale diversa.
1° giro: passo dell’elefante (in quadrupedia condurre il pallone con una mano, tenendolo vicino al corpo); 2° giro: salto della rana (saltare con pallone tenuto a due mani); 3° giro: passo del granchio (passo laterale con pallone tenuto a due mani); 4° giro: serpente (correre a zig zag tra gli oggetti con pallone tenuto a due mani)

Guarda il video

Sfida n. 8 (proposta da: Ravenna Rugby)

“Il ponte tibetano”: Effettuare il percorso nel minor tempo possibile per 3 volte, schiacciando il pallone in meta ogni volta che si arriva all’inizio o alla fine del percorso: con il pallone tenuto a 2 mani, strisciare sotto le 2 sedie, una volta rialzati appoggiare i piedi sopra i 4 volumi disposti in maniera sfalsata tra loro, quindi saltare a piedi alternati scavalcando gli asciugamani (4) arrotolati o altri ostacoli e infine schiacciare il pallone in meta sul segnaposto di fine percorso. Al ritorno, al posto di passare sotto alle sedie effettuare uno slalom, concludendo con una meta nel segnaposto al punto di partenza.

Guarda il video

Sfida n. 9: “La prova dell’8”

Andare da un punto all’altro (distanza 3 m) eseguendo degli 8 e muovendo il pallone/pallina con modalità diverse, per un totale di 5 giri: condurre il pallone con il piede (giro 1 e 2), condurre il pallone con una scopa/bastone (giro 3 e 4), condurre la pallina soffiando in una cannuccia e spingerla fino a colpire l’oggetto posto all’arrivo (giro 5)

Guarda il video

Sfida n. 10: “Acchiappa la palla” (proposta da: Faenza Rugby)

Lanciare la pallina verso l’alto e riprenderla prima che cada a terra facendola entrare nel contenitore. Contare quante volte si riesce a recuperare la pallina in un minuto di tempo, utilizzando 30” la mano sinistra e 30” la mano destra

Guarda il video

Sfida n. 11: “Girotondo, gira il mondo” (proposta da: Rimini Rugby)

Disporre 10 conetti in modo da formare un cerchio (distanziati 1 metro l’uno dall’altro) e posizionare al centro un secchio/contenitore. Posizionarsi in corrispondenza di un conetto e lanciare il pallone cercando di centrare il contenitore. Se si centra il bersaglio spostarsi nella postazione successiva, se invece il pallone non entra ripetere il lancio dalla stessa posizione. Ripetere fino a completare il giro passando per tutte e 10 le postazioni. Cronometrare il tempo impiegato per fare un giro completo.

Guarda il video

Sfida n. 12 (proposta da Imola Rugby)

“Il Rugby dei record”: Lanciare il pallone in aria, nel mentre fare un applauso e recuperare la palla al volo. Ripetere per un minuto, dopodichè lanciare il pallone con una mano, nel mentre fare un applauso e recuperare il pallone con l’altra mano e continuare per un altro minuto.

Contare quanti lanci e recuperi consecutivi vengono fatti nel tempo stabilito.

Guarda il video 

Sfida n. 13 (proposta da San Marino Rugby Club)

“Il gioco dei lacci”: Dal punto di partenza procedere a zig zag toccando i conetti fino ad arrivare al punto di arrivo. Tornare di corsa al punto di partenza e ripetere il percorso a zig zag dal lato opposto.Contare quante volte si toccano i conetti in 1 minuto di tempo.

Guarda il video

Nome squadra totale #13 #12 #11 #10 #9 #8 #7 #6 #5 #4 #3 #2 #1
I TORI / SAN MARINO 32 3 3 3 3 3 1 3 3 2 1 3 2 2
I DRAGHI VOLANTI / FORLIMPOPOLI 29 1 3 3 3 3 1 2 1 3 3 1 2 3
LE TIGRI – IMOLA/QUERCE 25,5 3 1 0,5 2 2 2 2 3 2 2 2 1 3
I CINGHIALOTTI / LUGO 22 0,5 2 0,5 2 2 3 2 1 1 2 2 3 1
I MINI CAVALIERI / RAVENNA 21,5 2 1 2 0,5 0,5 3 2 2 0,5 2 2 3 1
LUCY MOUSE/ MISANO 21,5 2 0,5 2 0,5 2 2 1 2 0,5 1 3 2 3
I LEONCINI / FAENZA 19,5 1 2 2 0,5 1 0,5 3 0,5 1 3 1 1 3

Competizione Under 10-12

LEONI AD FRAMPULA / FORLIMPOPOLI RUGBY
LA BANDA DEGLI AMICI E I PASSATELLINI / RAVENNA RUGBY
GLI SPARTANI E I PUMAS / RIMINI RUGBY
I LEONI / FAENZA RUGBY
I RAPTORS / LUGO RUGBY 15
GLI STECCHINI BIRICHINI / MISANO RUGBY
REGAL’S / RUGBY CLUB SAN MARINO
I PRO / IMOLA RUGBY – LE QUERCE RUGBY
CRUSERI – CRUSERI RUGBY

Sfida n. 1

Andare e tornare da un punto all’altro (cinesini a 5 metri di distanza) tenendo il pallone: nel primo giro con il pallone su una mano, nel secondo giro cambiando mano, nel terzo giro facendo fare al pallone giri completi attorno al corpo e nel quarto giro calciando il pallone cercando di recuperarlo al volo.Cronometrare il tempo totale che impiega la squadra a completare i 4 giri.

Guarda il video

Sfida n. 2

I bambini sono disposti in cerchio, distanti 1 metro l’uno dall’altro; un altro bambino resta fuori dal cerchio. Al segnale chi è nel cerchio avrà l’obiettivo di passarsi il pallone più velocemente possibile (in un unico movimento “prendo e rilascio”) facendogli fare 1 giro completo e quindi facendolo ritornare al punto di partenza, mentre chi è fuori dal cerchio dovrà correre, facendo 2 giri completi intorno al cerchio formato dai compagni e arrivando prima del pallone. Segnare 1 punto ogni volta che il pallone arriva prima di chi corre.

Guarda il video

Sfida n. 3

Si gioca a Coppie: un bambino tiene un pallone, mentre a 5 metri di distanza un altro bambino ha in mano un cerchio (o uno “scudo”). Il bambino con in mano il cerchio/scudo deve spostarsi lunga la linea dei 5 m in passo laterale (velocità media, né piano ne veloce), non può fare finte nè tornare indietro all’improvviso, ma deve utilizzare tutto il campo IN LARGHEZZA (10 m). Anche chi ha il pallone può spostarsi lateralmente dove vuole, utilizzando tutta la larghezza del campo: il suo obiettivo sarà, lanciando come se dovessi passare il pallone ad un compagno di squadra, quello di far entrare la palla dentro al cerchio o colpire lo scudo.
Tempo a disposizione 1 minuto poi si invertono i ruoli nelle coppie. Quante volte in un minuto viene colpito il bersaglio?

Guarda il video

Sfida n. 4

Si gioca a coppie: il giocatore con il pallone lancia o calcia il pallone nel campo dell’altro giocatore, facendo fare al pallone una traiettoria alta. Continuare con i lanci/calci fino a quando la palla non tocca terra o viene lanciata fuori dal campo. Conteggiare i punti fatti in 3 minuti.

Guarda il video

Sfida n. 5 (proposta da: Forlimpopoli Rugby)

Si gioca a coppie: seduti con le mani a terra, un giocatore avanza tenendo il pallone stretto tra i piedi e lo passa al compagno (senza usare le mani).
Il secondo giocatore, presa la palla torna indietro.
Quanto tempo la coppia impiega a completare la staffetta (andata e ritorno per ogni componente della coppia)?

Guarda il video

Sfida n. 6 (proposta da: Lugo Rugby 15)

“La palla ubriaca”: Disposti uno accanto all’altro sui due lati del campo, il primo giocatore passa la palla al compagno di fronte calciandola o usando le 2 mani: questo a sua volta passa la palla al compagno della fila opposta. Quando la palla arriva all’ultimo della fila si ricomincia il giro in senso opposto

Guarda il video

Sfida n. 7 (proposta da Misano Rugby)

“La croce scozzese”: Raccogliere gli oggetti/palloni posti su ogni braccio della croce e passando per il centro portarli da un punto all’altro (A–B; B–C; C–D; D–A), raccogliendo l’oggetto successivo fino a passare per tutti i bracci. Ripetere il giro 3 volte

Guarda il video

Sfida n. 8 (proposta da Ravenna Rugby)

“I giocolieri”: Lanciare la palla contro il muro (lancio con 2 mani, alternando lato destro e lato sinistro) e riprenderla prima che cada a terra. In 3 minuti di tempo contare quante volte il pallone viene preso

Guarda il video

Sfida n. 9

“Gambe d’acciaio”: Eseguire i tre esercizi in sequenza, partendo con 5 ripetizioni per ciascuno. Ripetere diminuendo di 1 le ripetizioni, fino ad arrivare a zero. La sequenza è così composta: 1) Skip su pallone: Alternare skip gamba destra e gamba sinistra sul pallone; 2) Corsa a 8: Andare da un punto all’altro (distanza 5 m) facendo degli 8; 3) Lanci del pallone: Stando in equilibrio su una gamba lanciare il pallone sulla testa con due mani

Guarda il video

Sfida n. 10 (proposta da: Faenza Rugby)

“Bowling Rugby”: Lanciare il pallone a 2 mani (passaggio tipico del rugby con lancio che parte dal fianco) cercando di colpire i 3 birilli disposti a una distanza di 5 m dal punto di lancio. Eseguire 5 lanci sul lato destro e 5 sul lato sinistro. Contare quanti birilli si riescono ad abbattere per ogni lancio e nei 10 lanci complessivi

Guarda il video

Sfida n. 11 (proposta da: Rimini Rugby)

“Il giro del mondo”: Disporre 10 cinesini in modo che formino un cerchio (distanza tra ognuno di 1 metro). Posizionarsi in corrispondenza di un cinesino e lanciare il pallone con 2 mani sopra la testa il più in alto possibile: cercare di recuperarlo al volo dopo aver eseguito 1 giro su se stessi. Se il pallone viene ripreso al volo ripetere scalando nella postazione successiva, se invece cade per terra tornare indietro di un posto. Ripetere fino a completare il giro e a tornare al cinesino da cui si era partiti. Cronometrare il tempo impiegato per fare un giro completo. 

Guarda il video

Sfida n. 12 (proposta da Imola Rugby)

“Rugby star”: Creare un percorso a forma di stella posizionando 5 oggetti come punte e uno al centro. Una volta che tutti i bambini si sono posizionati su uno dei bracci della stella, al segnale, eseguire l’andatura prestabilita fino al centro della stella. Una volta terminata la prima andatura sistemarsi subito alla postazione successiva e ripartire con la seconda andatura, terminata anche questa, disporsi sul terzo braccio ed effettuare la terza andatura, e così via fino al termine della Stella e della Prova, ripetendo le tre andature per un totale di 3 giri della stella.  Le andature sono le seguenti: 1.Giro del mondo: avanzare facendo passare la palla attorno alla vita da una mano all’altra; 2. Balzi: avanzare facendo rotolare la palla e raggiungerla con un balzo; 3. Zoppo-galletto: avanzare tenendo la palla con due mani e alternando il piede di appoggio.
Cronometrare il tempo totale impiegato per completare i 3 giri

Guarda il video

Sfida n. 13 (proposta da San Marino Rugby Club)

“Salta fossi”: Con il pallone tenuto a 2 mani percorrere i lati del quadrato che forma il percorso (5 m per lato) con andature diverse, saltando gli ostacoli posti ai 4 angoli e schiacciando il pallone in meta alla fine di ogni giro.
LATO 1: corsa laterale con gambe divaricate e ginocchia piegate a 90°
LATO 2: saltelli a piedi uniti
LATO 3: corsa laterale incrociando le gambe
LATO 4: corsa con gambe divaricate senza mai piegare le ginocchia

Contare quanti giri si riescono a fare in 2 minuti

Guarda il video

Nome squadra totale #13 #12 #11 #10 #9 #8 #7 #6 #5 #4 #3 #2 #1
LEONI AD FRAMPULA / FORLIMPOPOLI 29 2 2 3 3 3 1 3 2 3 2 1 2 2
LA BANDA DEGLI AMICI E I PASSATELLINI / RAVENNA 27,5 3 3 0,5 3 2 2 1 3 1 1 3 2 3
I RAPTORS / LUGO 25,5 2 2 0,5 1 1 3 2 2 3 2 2 3 2
I PRO / IMOLA-QUERCE 25,5 3 3 0,5 1 2 2 2 3 1 1 2 2 3
I LEONI / FAENZA 22 1 2 2 0,5 1 0,5 1 2 2 3 3 1 3
GLI SPARTANI E I PUMAS / RIMINI 21 1 1 3 2 1 2 1 1 2 2 2 2 1
REGAL’S / SAN MARINO 21,0 1 1 0,5 2 3 1 3 0,5 2 1 1 3 2
GLI STECCHINI BIRICHINI / MISANO 21 2 0,5 2 0,5 2 3 2 1 1 3 2 1 1

Competizione Under 14

MAJORETTE / FORLIMPOPOLI RUGBY
LAMA – SCOTTE / IMOLA RUGBY
I MAZAPEGUL / LUGO RUGBY 15
GLI SBRUFFONS / MISANO RUGBY
OLL BLACX / RIMINI RUGBY
GLI IMBUFALITI / RUGBY CLUB SAN MARINO
LEONES / FAENZA RUGBY
RRU14 / RAVENNA RUGBY
LA 14 / RUGBY FORLÌ 1979

Sfida n. 1

Si gioca a coppie su campi contigui e frontali. Alla partenza il giocatore SALTA SOPRA 2 ostacoli, poi PASSA SOTTO ad un terzo ingombro. A questo punto si eseguono all’interno dei cerchi in velocità 2 appoggi per ogni spazio; infine di corsa si arriverà al cono dove saranno disposti i palloni, se ne prenderà UNO di questi e CALCIANDOLO si proverà a centrare l’area posto a 10m di distanza dal cono.

A questo punto, chi ha fatto il percorso prende il posto di chi stava di fianco all’area, mentre chi era vicino all’area corre al punto di partenza per iniziare a sua volta il percorso.

In 3 minuti di gioco contare quanti centri all’interno dell’area fa la squadra.

Guarda il video

Sfida n. 2

I ragazzi si dispongono in cerchio, distanti 2 metri tra loro, e al segnale si passano i 3 palloni il più velocemente possibile (la sequenza d’inizio è 1 pallone ogni 3 persone, quindi giocatore n. 1 con il pallone, giocatore n. 2 senza pallone, giocatore n. 3 senza pallone, giocatore n. 4 con il pallone e così via…): il passaggio deve essere effettuato in un unico movimento (Prendo e Rilascio). In 3 minuti si segna quante volte il pallone è caduto per terra. Vince chi ha fatto cadere meno palloni all’interno dei 3 minuti di gioco.

Guarda il video

Sfida n. 3

Si gioca a coppie: al segnale dell’Allenatore la coppia parte per affrontare un percorso con gli stessi elementi di difficoltà ma disposti in ordine differente; uno della coppia partirà sin dall’inizio con un pallone e mentre si avanzerà lungo il percorso si dovranno eseguire quanti più passaggi tra un compagno e l’altro, per poi chiudere alla fine andando in meta. Il percorso prevede per tutti, ma in ordine differente uno slalom a 4 coni, 4 salti sopra degli ostacoletti, 2 appoggi (fuori e dentro) per ogni spazio in Skip sui cerchi/Cinesini e un “batti ed esci” sullo “scudo”. Quanti passaggi si riescono a fare prima della meta?

Guarda il video

Sfida n.4 

Si gioca a coppie, alternandosi nei ruoli. Il giocatore con il pallone calcia con la tecnica “Grubber” (calcio rasoterra effettuato con il collo del piede con il quale si fa rimbalzare il pallone sul terreno del gioco), l’altro giocatore dovrà recuperare il pallone prima che esca dal campo o si fermi sull’erba. Quanti pallono vengono recuperati in 3 minuti?

Guarda il video

Sfida n.5 (proposta da: Forlimpopoli Rugby)

“Spiderman, il gambero e il camaleonte”: con il pallone in equilibrio sul palmo di una mano, andare da un conetto all’altro con diverse andature
1° giro (andata e ritorno): in quadrupedia con il pallone in equilibrio sulla schiena
2° giro (andata e ritorno): in quadrupedia all’indietro, tenendo il pallone in equilibrio sulla pancia
3° giro (andata e ritorno): in quadrupedia, con il pallone stretto tra pancia e ginocchio (solo 3 punti di appoggio). Al ritorno cambiare gamba

Guarda il video

Sfida n. 6 (proposta da: Lugo Rugby 15)

“Le due mani”: Correndo, recuperare il pallone posto sul lato opposto del campo e fare meta al punto di partenza, tenendo il pallone sempre con due mani. Ripetere recuperando gli altri 2 palloni/oggetti, in modo da fare meta con tutti e 3 gli oggetti a disposizione

Guarda il video

Sfida n.7 (proposta da Misano Rugby)

“Tris”: Cercare di fare tris centrando con i palloni/oggetti i 3 contenitori o con lancio tipo touche o con lancio tipo passaggio. In 1 minuto contare quante volte si riesce a fare tris

Guarda il video

Sfida n. 8 (proposta da Ravenna Rugby)

“Le mani più veloci del West”: Tenendo una pallina in ogni mano e le braccia distese, parallele al terreno, far cadere le 2 palline e nel frattempo effettuare un piegamento sulle gambe, riprendendo le due palline prima che tocchino terra (fare 3 lanci). Ripetere lo squat ma recuperare le palline incrociando le braccia (fare 5 lanci).

Guarda il video

Sfida n. 9

“Eggs Challenge”: In posizione plank, in 1 minuto di tempo passare un uovo (o un altro oggetto) da una mano all’altra cercando di non farlo cadere a terra. Ogni volta che l’oggetto cade a terra penitenza con 5 Jamping Jack

Guarda il video

Sfida n. 10 (proposta da: Faenza Rugby)

“Gira e stira”: Eseguire tre prove di abilità con il pallone e al termine di ogni sequenza (durata 30” ciascuna) colpire il birillo/bersaglio posto a una  distanza 5 m dal punto di lancio con un lancio libero. Contare quante volte si riesce a ripetere il gesto, a patto che si abbia colpito il bersaglio, altrimenti ripetere la prova

  1. Far girare il pallone attorno al corpo
  2. Far girare la palla a formare un 8 intorno e in mezzo alle gambe
  3. Con la palla tenuta tra le gambe (una mano davanti e l’altra dietro) lanciare la palla verso l’alto e scambiare velocemente la posizione delle mani prima di recuperarla

Guarda il video

Sfida n. 11 (proposta da: Rimini Rugby)

Disporre 4 conetti a T e  Spostarsi da un cono all’altro in questo modo:

  1. Da A a B (distanza 5 m): corsa e toccare la base del cono B con la mano destra
  2. Da B a C (distanza 2 m): corsa laterale e toccare la base del cono C con la mano sinistra
  3. Da C a D: corsa laterale e toccare la base del cono D con la mano destra
  4. Da D a B: corsa laterale e toccare la base del cono D con la mano sinistra
  5. Da B a A: corsa all’indietro

Ripetere 3 volte e cronometrare il tempo impiegato

Guarda il video

Sfida n. 12 (proposta da: Imola Rugby)

Partecipa l’intera squadra (oppure si gioca a coppie), posta in cerchio, con una distanza tra ogni giocatore di 3 metri (3 passi grandi circa).
Il giocatore (A) che inizia il gioco ha due palloni, uno in mezzo alle gambe e uno in mano. Il giocatore (A) lancia il pallone che ha in mano verso l’alto, sopra di sé e mentre il pallone è in volo, prende il pallone da in mezzo alle gambe e lo passa al giocatore alla sua destra (giocatore B); Il giocatore (B) appena ricevuto il pallone, lo mette in mezzo alle gambe, una volta completato il passaggio, il giocatore (A) prenderà al volo il pallone che aveva lanciato in alto, sopra di sé, e lo passerà al giocatore (B) che così si troverà nella stessa situazione iniziale del giocatore (A), ovvero con un pallone tra le gambe e uno in mano e potrà ripetere a sua volta l’esercizio con il giocatore successivo. Contare il numero di passaggi che la squadra o la coppia effettua senza far cadere nessuno dei 2 palloni per terra. Appena 1 dei due palloni o entrambi cadono per terra, il gioco si ferma e si procede alla conta dei passaggi che lasquadra o la singola coppia ha eseguito prima della caduta dei palloni.

Guarda il video

Sfida n. 13 (proposta da San Marino Rugby Club)

“Il Re Leone (salta in touche): Con il pallone tenuto a 2 mani percorrere i lati del quadrato (5 m per lato) di corsa. Ogni volta che si arriva nei 4 angoli appoggiare il pallone a terra piegandosi con le gambe, riprenderlo e fare un salto (in verticale) sollevando e distendendo le braccia verso il cielo più in alto possibile.

Contare quanti giri si riescono a fare in 3 minuti di tempo

Guarda il video

Nome squadra totale #13 #12 #11 #10 #9 #8 #7 #6 #5 #4 #3 #2 #1
LAMA – SCOTTE / IMOLA 31 3 3 3 2 2 1 3 2 3 3 3 1 2
MAJORETTE / FORLIMPOPOLI 27,5 2 3 2 3 3 3 3 0,5 3 1 2 1 1
OLL BLACX / RIMINI 27 1 2 3 3 2 1 2 2 1 3 3 2 2
GLI SBRUFFONS / MISANO 25 3 2 3 0,5 0,5 2 3 1 1 2 2 2 3
GLI IMBUFALITI / SAN MARINO 25 2 2 2 2 1 2 2 3 2 1 2 1 3
LEONES / FAENZA 21 0,5 3 2 0,5 0,5 0,5 2 0,5 3 3 0,5 3 2
I MAZAPEGUL / LUGO 19,5 1 0,5 0,5 0,5 2 3 1 1 2 1 3 3 1
RRU14 / RAVENNA 13 0,5 0,5 0,5 0,5 0,5 0,5 0,5 0,5 2 2 1 1 3
LA 14 / FORLÌ 12 0,5 0,5 0,5 0,5 0,5 0,5 0,5 0,5 1 2 2 2 1